Il termine è stato tradotto dal sati (lingua nel quale si esprimeva il Buddha) e fa riferimento ad una pratica antichissima, la pratica della consapevolezza, dell’attenzione.
Nel testo “Vivere momento per Momento” (Corbaccio, Milano) il Dott. Jon Kabat-Zinn racconta la sua decennale esperienza clinica, durante il quale ha ideato un programma strutturato in 8 incontri in cui si cerca d’imparare a fronte a tutta “l’intera catastrofe”.
In cosa consiste? La mindfullness è un percorso, un viaggio che tutti possiamo intraprendere e dal quale possiamo trarre beneficio. Quali sono le patologie curabili attraverso questo approccio? tutte e nessuna, la mindfullness, non risolve problemi fisici o psichici come una panacea magica; tuttavia la consapevolezza, l’attenzione essendo una pratica di “igiene mentale” fornisce gli strumenti per stare nelle cose e non esserne schiavi.
Ciascuno trae l’insegnamento specifico per la propria storia ed è questa la motivazione per un tale successo. Ad oggi la mindfullness viene proposte in moltissimi contesti di cura, dal Disturbo Post Traumatico da Stress alle malattie psicofisiche croniche
Una dote richiesta in tale percorso è la costanza, proprio perché acquisire una routine significa esercitarsi tutti i giorni. Altro aspetto è la pazienza e il non giudizio, prima di tutto verso se stessi. La mindfullness è processo graduale e i passi sono proporzionali alla lunghezza della nostra gamba., non ci resta che incamminarci.